ULTIMO SPORTELLO 2020 “BANDO PER IL SOSTEGNO ALL’ACQUISTO DI SERVIZI PER L’INTERNAZIONALIZZAZIONE DA PARTE DELLE PMI DEL VENETO”

1 Dicembre 2020

ULTIMO SPORTELLO 2020 “BANDO PER IL SOSTEGNO ALL’ACQUISTO DI SERVIZI PER L’INTERNAZIONALIZZAZIONE DA PARTE DELLE PMI DEL VENETO”

Nuove risorse sono state stanziare a favore del “Bando per il sostegno all’acquisto di servizi per l’internazionalizzazione da parte delle PMI” per le imprese del Veneto volto a sostenere l’internazionalizzazione delle imprese venete.

Con uno stanziamento di 1 milione di euro sarà infatti riaperto lo sportello per richiedere fino a 40.000 euro a fondo perduto alla Regione Veneto.

Lo sportello del bando di Regione Veneto per la compilazione della domanda sarà riaperto dal 10 dicembre 2020, ore 10.00 e fino al 18 febbraio 2021, ore 17.00.

Sarà possibili presentare la domanda (click day) dal 23 febbraio 2021, ore 10.00 e fino al 25 febbraio 2021, ore 17.00.

Beneficiari

Possono presentare domanda di sostegno MPMI compresi i consorzi, le società consortili e le società cooperative della regione Veneto.

Le imprese per poter accedere ai contributi devono svolgere un’attività, principale o secondaria, appartenente alle seguenti sezioni: C) “Attività manifatturiere”, F) “Costruzioni”, I) “Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione”, J) “Servizi di informazione e comunicazione.

Attività ammissibili

Sono finanziabili i progetti, della durata massima di 12 mesi, che prevedono il ricorso a servizi di supporto all’internazionalizzazione da parte delle imprese.

Le spese ammissibili sono quelle riguardanti i servizi di consulenza ed assistenza specialistica ed i servizi esterni. Per ogni tipologia di consulenza riguardante le diverse tipologie di progetto che si possono presentare.

Spese ammissibili

Servizi di consulenza/assistenza per:

A.1 – Pianificazione promozionale: azioni promozionali, di comunicazione, di advertising ed attività di ricerca partner esteri, ecc.;

B.1 – Pianificazione strategica: elaborazione piani di marketing e di penetrazione commerciale, ideazione, elaborazione e realizzazione di brand specifici per i mercati identificati come target, ecc.;

B.2 – Supporto normativo e contrattuale: supporto nella redazione contrattualistica internazionale e nell’implementazione dei diritti industriali all’estero, analisi degli aspetti legati alla fiscalità, aspetti tecnici doganali, aspetti legislativi e procedurali connessi all’import/export del/i paese/i target, ecc.;

C.1 – Affiancamento specialistico attraverso un Temporary Export Manager (TEM): inserimento/coinvolgimento nel processo d’internazionalizzazione di un Temporary Export Manager che assicuri la gestione e il coordinamento del progetto d’internazionalizzazione.

Spese non ammissibili

Non sono ammissibili gli esborsi per:

  • l’acquisizione di servizi in cui il fornitore non è in rapporto di indipendenza con il cliente, ai sensi dell’Allegato I al Regolamento (UE) n. 651/2014. Inoltre, non sono ammesse spese fatturate al beneficiario dal legale rappresentante della medesima o da qualunque altro soggetto appartenente agli organi societari del beneficiario, nonché dai soci (persone fisiche e giuridiche). In entrambi i casi vengono presi in considerazione i legami fra imprese e le partecipazioni fino a secondo livello;
  • spese che esulano dall’acquisto dei servizi di consulenza/assistenza finanziati con il presente bando, quale l’acquisto di beni materiali di qualsiasi genere (ad esempio, macchinari, strumenti, attrezzature);
  • cifre sostenute verso soggetti che non siano iscritti alla sezione ordinaria del registro imprese, fatte salve le eccezioni previste per le tipologie di servizi specialistici “B.2 – Supporto normativo e contrattuale” e “C.1 – Affiancamento specialistico”;
  • IVA, altre imposte e tasse;
  • spese forfettarie;
  • acquisti non sostenuti completamente ed in via definitiva;
  • l’erogazione dei seguenti servizi: assicurativi, amministrativi, di avviamento, di stampa;
  • la divulgazione e pubblicizzazione derivanti da obbligo di bando;
  • l’acquisto di quote azionarie;
  • i contributi in natura;
  • ogni altra tipologia di spesa non prevista dal bando.
I Contributi

Importo massimo presentabile su cui si riceve il contributo: 50.000 euro (80.000 euro per i consorzi d’impresa e cooperative).

L’intensità del sostegno è concesso nella forma di contributo in conto capitale, calcolato sull’ammontare della spesa ammessa. L’intensità, espressa in termini percentuali, è differenziata in relazione alle diverse tipologie di servizi specialistici:

  • pianificazione promozionale: contributo pari al 40% delle spese ammissibili.
  • pianificazione strategica: contributo pari al 40% delle spese ammissibili.
  • supporto normativo e contrattuale: contributo pari al 30% delle spese ammissibili.
  • affiancamento specialistico: contributo pari al 50% delle spese ammissibili.

Link riferimenti Innoveneto

Ultimo aggiornamento 01/12/2020

per ulteriori informazioni CONTATTACI

Icons-Business-And-Finance

Contattaci SubitoRichiedi una consulenza

SvirepGroup ® S.r.l | C.F. – P.Iva e N. di Iscr. al Reg. Impr. di LE N. 04881440756 R.E.A. di LE N. 325916 | © Copyright SvirepGroup 2024. Tutti i diritti riservati

SvirepGroup® S.r.l | P.IVA 04881440756 | © Copyright SvirepGroup 2024. Tutti i diritti riservati