BANDO INAIL 2020-2021

12 Marzo 2021

BANDO INAIL 2020-2021

Il bando INAIL consente alle aziende di ottenere un contributo a fondo perduto del 65% fino a 130.000 euro per investimenti aziendali quali presse, centri di lavoro, robot, muletti che contribuiscano a migliorare la salute e sicurezza dei lavoratori.

Il budget messo a disposizione dall’INAIL è di 200 milioni di euro con ripartizione regionale e per assi della cifra.

Una apposita linea è destinata agli interventi di bonifica dell’amianto.

Tra le novità di quest’anno c’è poi una specifica linea destinata ad interventi di miglioramento della salute e sicurezza nell’ambito dei settori pesca e fabbricazione di mobili (identificati con appositi codici ATECO).

Dal 1 giugno 2021 sarà possibile compilare la richiesta di accesso ai fondi, con importi massimi di 50.000 o 130.000 euro in base all’asse di intervento, mentre il 15 luglio 2021 è prevista la chiusura della procedura informatica per la compilazione della domanda.

Inail mette a disposizione per il 2020 211.226.450 euro in finanziamenti a fondo perduto per la realizzazione di progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Beneficiari Bando Inail

Possono richiedere l’agevolazione tutte le imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura e gli Enti del terzo settore (per alcuni interventi specifici).

E’ prevista una specifica linea di finanziamento per le seguenti categorie:

  • Settori pesca
  • Settore fabbricazione di mobili

Sono escluse le micro e piccole imprese agricole che operano nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli, a cui è destinato in maniera specifica il bando ISI Agricoltura.

E’ escluso chi ha già ricevuto l’incentivo ISI Inail negli anni 2016, 2017, 2018 (ad esclusione del caso in cui abbia partecipato per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale).

È richiesta l’assenza di condanne omicidio colposo o di lesioni personali colpose legate alla violazione delle norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro o relative all’igiene del lavoro o che abbia determinato una malattia professionale, salvo che sia intervenuta riabilitazione

Progetti ammessi

Sono finanziabili le seguenti tipologie di progetto ricomprese in 4 Assi di finanziamento:

  • di investimento e per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale – Asse di finanziamento 1 (sub Assi 1.1 e 1.2);

  • per la riduzione del rischio da movimentazione manuale di carichi (MMC) – Asse di finanziamento 2;

  • di bonifica da materiali contenenti amianto – Asse di finanziamento 3;

  • per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività – Asse di finanziamento 4.

Asse 1

Progetti di investimento generalisti (acquisto attrezzature, impianti, interventi di miglioria, etc.).

Destinatari: imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte al Registro delle imprese o all’Albo delle imprese artigiane.

Entità del contributo: contributo in conto capitale nella misura del 65% dell’investimento effettuato fino a un massimo di concedibile di 130.000 euro e un minimo di 5 mila euro.

Sono escluse dall’agevolazione le Micro e piccole imprese dei settori Pesca (ateco A03.1) e Fabbricazione mobili (ateco C31).

Asse 1.2

Progetti di adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale.

Destinatari: imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte al Registro delle imprese o all’Albo delle imprese artigiane.

Entità del contributo: contributo in conto capitale nella misura del 65% dell’investimento effettuato fino a un massimo di concedibile di 130.000 euro e un minimo di 5 mila euro (per imprese fino a 50 dipendenti non è fissato un contributo minimo).

Sono escluse dall’agevolazione le Micro e piccole imprese dei settori Pesca (ateco A03.1) e Fabbricazione mobili (ateco C31).

Asse 2

Progetti di riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi.

Destinatari: imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte al Registro delle imprese o all’Albo delle imprese artigiane. Enti del Terzo settore.

Entità del contributo: contributo in conto capitale nella misura del 65% dell’investimento effettuato fino a un massimo di concedibile di 130.000 euro e un minimo di 5 mila euro.

Asse 3

Progetti di bonifica di materiali contenenti amianto.

Destinatari: imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte al Registro delle imprese o all’Albo delle imprese artigiane.

Entità del contributo: contributo in conto capitale nella misura del 65% dell’investimento effettuato fino a un massimo di concedibile di 130.000 euro e un minimo di 5 mila euro.

Asse 4

Progetti riguardanti specifici settori di attività.

Destinatari: Micro e piccole imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte al Registro delle imprese o all’Albo delle imprese Artigiane, operanti nei settori Pesca (ateco A03.1) e Fabbricazione mobili (ateco C31).

Entità del contributo: contributo in conto capitale nella misura del 65% dell’investimento effettuato fino a un massimo di “concedibile” di 50.000 euro e un minimo di 2 mila euro.

Agevolazione bando Inail

Contributo in conto capitale fino al 65 % delle spese ammissibili, calcolate al netto dell’IVA, sostenute e documentate, per la realizzazione del progetto.

Il progetto da finanziare deve essere tale da comportare un contributo compreso tra un minimo di Euro 5.000,00 ed un massimo di Euro 130.000,00. Il limite minimo di spesa non è previsto per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale.

Per i progetti di cui all’asse 4 il finanziamento è costituito da un contributo in conto capitale fino al 65% delle spese ammissibili, calcolate al netto dell’IVA, sostenute e documentate, per la realizzazione del progetto. Il progetto da finanziare deve essere tale da comportare un contributo compreso tra un minimo di Euro 2.000,00 ed un massimo di Euro 50.000,00.

Calendario Scadenze
  • 1 giugno 2021 – Apertura della procedura informatica per la compilazione della domanda.
  • 15 luglio 2021 – Chiusura della procedura informatica per la compilazione della domanda.
  • Dal 20 luglio 2021 – Download codici identificativi.
  • Da definire – Click Day.
  • 14 giorni dopo il click day – Pubblicazione elenchi cronologici provvisori.
  • Da definire – Completamento della documentazione per gli ammessi al click day.

link di riferimento Inail

Ultimo aggiornamento 12/03/2021

per ulteriori informazioni CONTATTACI

Icons-Business-And-Finance

Contattaci SubitoRichiedi una consulenza

SvirepGroup ® S.r.l | C.F. – P.Iva e N. di Iscr. al Reg. Impr. di LE N. 04881440756 R.E.A. di LE N. 325916 | © Copyright SvirepGroup 2024. Tutti i diritti riservati

SvirepGroup® S.r.l | P.IVA 04881440756 | © Copyright SvirepGroup 2024. Tutti i diritti riservati