AIUTI ALL’AVVIAMENTO DI IMPRESE PER I GIOVANI AGRICOLTORI

10 Giugno 2022
AIUTI ALL’AVVIAMENTO DI IMPRESE PER I GIOVANI AGRICOLTORI

E’ stato pubblicato in data 26 maggio 2022 dal Dipartimento Agricoltura, Sviluppo Rurale ed Ambientale della Regione Puglia sul proprio Bollettino Ufficiale un “Avviso Pubblico per la presentazione delle domande di sostegno per l’anno 2022” in relazione alla Misura 6, sottomisura 6.1 del PSR Puglia 2014-2022: “Sviluppo delle aziende agricole e delle imprese, Aiuti all’avviamento di imprese per i giovani agricoltori”.

Di cosa si tratta?

Il sostegno è concesso sotto forma di premio forfettario il cui importo è stato determinato in funzione delle esigenze reddituali minime del giovane nei primi anni di attività imprenditoriale.

L’agevolazione è finalizzata a favorire l’insediamento dei giovani in agricoltura in modo da:

  • garantire il ricambio generazionale;
  • creare imprese innovative orientate a sviluppare nuovi prodotti e nuovi sbocchi commerciali;
  • sostenere e consolidare il tessuto socio-economico nelle zone rurali.
Soggetti beneficiari

Il bando è rivolto a giovani di età compresa tra i 18 anni compiuti e 41 anni non compiuti alla data di rilascio della DDS nel portale SIAN e che abbiano i seguenti requisiti:

  • possesso di adeguate qualifiche e competenze professionali;
  • insediamento per la prima volta in un’azienda agricola in qualità di capo azienda, ovvero, iscrizione alla C.C.I.A.A. e possesso di un fascicolo aziendale validato, da non oltre 12 mesi alla data di rilascio della DDS nel portale SIAN;
  • essere iscritto alla posizione previdenziale INPS o aver presentato la domanda per l’iscrizione alla stessa prima del rilascio della DDS nel portale SIAN;
  • assenza di reati gravi in danno dello Stato e dalla UE secondo l’articolo 80 del Decreto legislativo n.50/2016;
  • assenza di situazioni ostative al rilascio di informativa antimafia non interdittiva.

I beneficiari inoltre devono impegnarsi a:

  • presentare un piano aziendale, ai sensi del Reg. (UE) 1305/2013, comma 4, art. 19, per agevolare lo svolgimento dell’attività imprenditoriale, utilizzando l’Elaborato Informatico Progettuale (E.I.P.);
  • condurre l’azienda per almeno cinque anni dalla data del provvedimento di concessione dell’aiuto, ed essere impegnati in maniera prevalente nell’azienda agricola oggetto dell’insediamento;
  • acquisire entro 36 mesi dalla data della singola decisione di concedere il sostegno la qualifica di CD o IAP con l’iscrizione nella relativa gestione previdenziale INPS.

E’ consentito l’insediamento in forma associata secondo le modalità previste dal bando.

Fruizione del credito e principi di selezione

Il bando ha una dotazione finanziaria complessiva di 55 milioni di euro e l’iter procedurale per l’accesso al contributo scade il 9 settembre 2022, salvo riapertura del periodo di presentazione delle domande di sostegno in presenza di ulteriori risorse finanziarie.

La valutazione prevede una suddivisione in macrocriteri, un punteggio minimo ammissibile pari a 35 punti ed un punteggio massimo che può raggiungere i 100 punti, così definiti:

  • ambiti territoriali (punteggio massimo 40 punti);
  • beneficiari (punteggio massimo 25 punti);
  • tipologia delle operazioni attivate (punteggio massimo 35).

A parità di punteggio tra più richiedenti, la priorità sarà data a quelli con minore età anagrafica.

Entità del finanziamento

L’importo del premio di primo insediamento è stato differenziato a seconda del processo di costituzione della nuova impresa agricola e della localizzazione territoriale dell’azienda, come riportato di seguito:

  • giovane che si insedia in azienda preesistente ed in possesso del requisito oggettivo minimo di accesso in zona ordinaria: premio di 50.000 euro;
  • giovane che si insedia in azienda preesistente ed in possesso del requisito oggettivo minimo di accesso in zona in area montana o in area soggetta a vincoli naturali significativi: premio di 55.000 euro;
  • giovane che si insedia in azienda di nuova costituzione proveniente da più produttori cedenti, a condizione che nessuno dei fascicoli aziendali ceduti possiede il requisito oggettivo minimo di accesso in zona ordinaria: premio di 60.000 euro;
  • giovane che si insedia in azienda di nuova costituzione proveniente da più produttori cedenti, a condizione che nessuno dei fascicoli aziendali ceduti possiede il requisito oggettivo minimo di accesso in zona in area montana o in area soggetta a vincoli naturali significativi: premio di 65.000 euro.

 

Link di riferimento Regione Puglia

Ultimo aggiornamento 10/06/2022

per ulteriori informazioni CONTATTACI

Icons-Business-And-Finance

Contattaci SubitoRichiedi una consulenza

SvirepGroup ® S.r.l | C.F. – P.Iva e N. di Iscr. al Reg. Impr. di LE N. 04881440756 R.E.A. di LE N. 325916 | © Copyright SvirepGroup 2024. Tutti i diritti riservati

SvirepGroup® S.r.l | P.IVA 04881440756 | © Copyright SvirepGroup 2024. Tutti i diritti riservati